Abbiamo 219 visitatori e nessun utente online

Francesca Ferreri Luna
La pizza è rotonda. L'amore no!

La pizza è rotonda. L'amore no!
0.0/5 di voti (0 voti)
Primo capitolo

INTRODUZIONE
 
Per esperienza personale ho notato che esiste una correlazione stretta tra il modo di mangiare una pizza di un uomo (d’ora in poi lo chiameremo Il Nostro)  e il suo modo di fare l’amore. È una intuizione che ho avuto sin da ragazzina e, pur nella mia non frenetica attività sessuale, ho verificato, nel tempo, l’esattezza delle mie prime impressioni.
Confrontandomi poi con le amiche, che spesso mi sono state d’aiuto e complici in questo lavoro di catalogazione, sono riuscita a definire modi differenti di mangiare la pizza a cui corrispondono altrettanti modi di fare l’amore.
Il rapporto non è generico come potrebbe sembrare ad una prima visione perché una serie di variabili modificano in parte o in tutto le considerazioni che si suggeriscono. Per esempio il tipo di pizza che viene ordinata oppure la bevanda associata, l’atteggiamento che Il Nostro assume durante la serata...
 
A cosa e a chi serve questo piccolo manuale?
Provate a pensare... farsi invitare a mangiare una pizza e verificare, nella stessa occasione, come potrebbe essere fare sesso con chi ci sta di fronte... non è male, no?
Quante delusioni si eviterebbero... e soprattutto quante occasioni non si sprecherebbero!
E poi non vi eccita già l’idea? Valutare Il Nostro già mentre ordina il tipo di pizza, quando la taglia, quando se la porta alla bocca...  nella vostra testa, state sicure, che nello stesso momento in cui lo seguirete con lo sguardo immaginerete Il Nostro in ben altre situazioni! Attenzione però, dovete essere razionali in questi momenti ed annotarvi tutte le scelte, i gesti e i movimenti per poi confrontarli con i suggerimenti e le indicazioni che andremo a dare in seguito. Non fate quindi l’errore di immaginarvi troppo perché il rischio è quello di non valutare bene Il Nostro ma lasciarvi guidare dall’eccitazione che si è creata nella serata.
Il manuale non vi indicherà l’uomo ideale ma piuttosto quello che in un determinato momento state cercando. Potrebbe essere il principe azzurro, o più banalmente, il maschio adatto per una notte indimenticabile. Sta a voi e al vostro desiderio più intimo, leggere tra queste righe e individuare il tipo che meglio risponde alla vostra esigenza.
 
 
Come si usa questo manuale?
Fatevi invitare a mangiare una pizza e guardate attentamente il modo di mangiare e affrontare la pizza da parte del vostro pretendente. Se avete già letto il manuale saprete come comportarvi in seguito, se non l’avete fatto non concedete nulla e prendete tempo per farvi invitare nuovamente. Male che vada una pizza è assicurata.
Vi consiglio sempre di accettare un invito per la sera. Durante il pranzo infatti, il tempo è spesso scarso, si va di fretta e certe scelte possono venire influenzate da questo fattore. Ad esempio difficilmente si ordina vino a pranzo, piuttosto acqua o bevande gassate e ciò porterebbe a delle conclusioni affrettate.
Non fate diventare l’invito un’occasione importante. Deve essere un momento informale. Quattro chiacchiere tra amici prima di un buon film al cinema. Niente eleganza eccessiva, anzi! Privilegiate un aspetto sportivo, casual, il più naturale possibile. In questo modo anche Il Nostro si troverà a proprio agio e si comporterà, probabilmente, in un modo altrettanto naturale.
Concludo con un ultimo suggerimento. Questo manualetto è dedicato alle lei... ma sapete benissimo che anche i maschietti sono curiosi, molto curiosi. Ed ho scoperto che molti di loro, dopo aver sbirciato queste pagine, cercano inevitabilmente di apparire meglio di quanto non siano. Non hanno problemi, lo sapete bene, ad andare contro alle loro preferenze ed ai loro gusti pur di sembrare diversi da quello che effettivamente sono, in particolar modo quando l’obbiettivo è una di noi! Allora usate un po’ di astuzia, cercate di capire se lui è al corrente, se ne ha sentito parlare... So benissimo che siete perfettamente in grado da sole di trovare il modo migliore per investigare con efficacia per cui non vi indico nessun “sistema di controllo” (anche perché se ve lo suggerissi lo verrebbero a  conoscere pure loro).
Prima di procedere alla descrizione delle tipologie di taglio da cui dedurre il modo di far l’amore dei vostri pretendenti è preferibile affrontare alcune considerazioni relative al tipo di pizza ordinata.
 
Nota.

Definizione di pizza. La mia analisi è appropriata solo per le pizze rotonde. Non è applicabile alle pizze al metro, al taglio, quadrate, surgelate ecc.
 È evidente che il luogo migliore per mangiare la pizza è la pizzeria. Qui e solo qui abbiamo infatti tutti gli elementi che ci servono per l’analisi. Quindi niente pizza da asporto, niente improvvisazioni a casa dell’uno o dell’altro perché poi va a sempre a finire che manca “quel” qualcosa che fa sballare tutte le previsioni.
Cercate di farvi invitare in una pizzeria che lui non frequenta. In questo modo si evita che scelga una pizza perché l’ha già apprezzata in altre occasioni.
Vi ripeto è importante che Il Nostro scelga istintivamente seguendo i propri gusti personali.
Altro dettaglio importante… sedetevi di fronte a lui e mai di fianco. Dovete mantenere la migliore prospettiva per non perdere nulla, nemmeno il più piccolo dettaglio, della serata che andrete a vivere. Possibilmente cercate di stare dalla parte che dà sul resto della sala. Di solito è il posto ambito dal Nostro che non vuole perdere l’occasione di vedere cosa succede intorno a lui. Dovete creare una situazione dove Il Nostro sia concentrato il più possibile su di voi.

Specifiche

Share this product

L'autore