Abbiamo 1669 visitatori e nessun utente online

Adrian Memore
Lei, lì

Lei, lì
0.0/5 di voti (0 voti)
Primo capitolo

I.
Lì.
Se ne stava sola, in silenzio.
Proprio lì.
Immobile.
La pensilina non bastava a nasconderla.
Due occhi verdi, che a guardarli ti rubavano l’anima.
Due occhi che non ti scrollavi più da dentro, che in un attimo bucavano ogni fantasia, e ogni fantasia accendevano.
Lei, occhi verdi.
Lì, proprio.
Immobile, mentre la pioggia le scivolava addosso.
Sola.
Col mondo a ruotarle intorno, quasi fosse il centro di una magnifica, instancabile giostra.
Lei centro, il resto contorno.
Inutile, opaco contorno.
Lei.
Labbra carnose, a succhiare il vento del primo inverno.
Labbra tumide, e vive.
Se ne stava così.
Capelli neri, incollati alla fronte.
Uno squarcio, nel buio della sera.
Sola, lì.
Fra i clacson, i fari, lo smog.
Lei.
Più niente.
Niente di niente.
Solo lei.
E gocce di pioggia.

Specifiche

Share this product